MY MEXICAN TRAVEL #3My new fair fashion project with messican artisans of a small village on the Sierra Mixe, south Mexico. #staytuned #comingsoonUn paio di giorni fa ho messo nelle stories il mio viaggio tra le montagne della Sierra Mixe del Mexico alla ricerca di una piccola cooperativa di 5 donne indigene che producono questa blusa dalla simbologia forte e precisa, che è una tradizione antica di questa terra. Irene, che vedete nella fotografia, la produce nella sua piccola casa di pietra e lamiera senza riscaldamento e per raggiungerla mi ci sono volute 8 ore di viaggio nel fango, tra le montagne. Ma sono stata felice di incontrarla e di avviare una piccola produzione per la prossima estate, aiutando così direttamente lei e le altre artigiane, evitando mediatori che sfruttano il loro lavoro.Mi ha raccontato che due noti brand di moda francesi 4 anni fa, senza ovviamente essere mai venuti in questo villaggio sperduto tra i monti, nè essersi interessati del significato di questa iconografia, hanno entrambi riprodotto la blusa identica e sono poi andati in causa tra loro per la proprietá. Intellettuale del disegno che invece il tribunale ha attribuito a questo popolo della Sierra Mixte. I brand del lusso non sono nuovi ad accuse di plagio da parte di minoranze etniche artigiane del mondo ai cui disegni tradizionali si “ispirano”, senza interessarsi peró alla loro cultura, nè in alcun modo portare profitto a queste artigiane che vivono in grande poverá. Conoscere queste storie ci aiuta a fare acquisti sempre piú consapevoli. Io per prima! le bluse e gli abitini, saranno sullo shop online a primavera.#fairfashion #ethicalfashion #staytuned #comingsoon #workingatthenewcollection

Federica Balestrieri

MY MEXICAN TRAVEL #3My new fair fashion project with messican artisans of a small village on the Sierra Mixe, south Mexico. #staytuned #comingsoonUn paio di giorni fa ho messo nelle stories il mio viaggio tra le montagne della Sierra Mixe del Mexico alla ricerca di una piccola cooperativa di 5 donne indigene che producono questa blusa dalla simbologia forte e precisa, che è una tradizione antica di questa terra. Irene, che vedete nella fotografia, la produce nella sua piccola casa di pietra e lamiera senza riscaldamento e per raggiungerla mi ci sono volute 8 ore di viaggio nel fango, tra le montagne. Ma sono stata felice di incontrarla e di avviare una piccola produzione per la prossima estate, aiutando così direttamente  lei e le altre artigiane, evitando mediatori che sfruttano il loro lavoro.Mi ha raccontato che due noti brand di moda francesi 4 anni fa, senza ovviamente essere mai venuti in questo villaggio sperduto tra i monti, nè essersi interessati del significato di questa iconografia, hanno entrambi riprodotto la blusa identica e sono poi andati in causa tra loro per la proprietá. Intellettuale del disegno che invece il tribunale ha attribuito a questo popolo della Sierra Mixte. I brand del lusso non sono nuovi ad accuse di plagio da parte di minoranze etniche artigiane del mondo ai cui disegni tradizionali si “ispirano”, senza interessarsi peró alla loro cultura, nè in alcun modo portare profitto a queste artigiane che vivono in grande poverá. Conoscere queste storie ci aiuta a fare acquisti sempre piú consapevoli. Io per prima! le bluse e gli abitini, saranno sullo shop online a primavera.#fairfashion #ethicalfashion #staytuned #comingsoon #workingatthenewcollection