🧵RANCHERIA DAY🧵 In one of the indigenous Wayuu village where they live, making #mochilasbag Due ore di sterrato per arrivare alla rancheria, al confine con il Venezuela, dove il caldo è soffocante, la pioggia è un miraggio, e la terra rossa è crepata dalla siccitá. Odore di bestiame e di braci accese. Volti dolci solcati dal sole, le tuniche buone, quelle della festa, ricamate a mano da loro. Sono tutti in cerchio seduti sotto la tettoia della capanna dell’autoritá, il capo villaggio. Sono l’unica straniera, ma mi sento a mio agio. Oggi Cristina raccoglierá le mochila giá pronte da consegnare in parte a me in parte ad altri clienti e ciascuno di loro riceverà un compenso congruo alle ore di lavoro impiegate. Anche alcuni uomini lavorano all’uncinetto. Beatriz ha iniziato da poco una nuova borsa rosa, partendo come sempre si fa dalla plata, il fondo. Nonna Ana si fa aiutare dalla nipotina per la realizzazione del cordone che chiude la borsa. Alejandra è giá a metá lavoro: lo ha iniziato due giorni fa. Un uomo realizza una tracolla a macramè. E’ uno dei villaggi più remoti, c’è una piccola aula che funge da scuola e un solo pozzo per 120 famiglie. Un mulino a vento e un panello solare dono dei gringos, gli americani. Solo qualche giovane conosce qualche parola in spagnolo, tutti gli altri parlano l’idioma antico dei Wayuu. Resto così, in un tempo sospeso, rapita ad osservare il loro lavoro per ore. Finchè non mi invitano ad unirmi alla loro povera comida: capretto alla brace ucciso in via eccezionale, apposta per me, e chichia, la loro bevanda di acqua e mais. Non è la prima volta che vengo in una rancheria, ma è un’esperienza così forte che rimango sempre colpita. Mi invitano a trascorrere la notte in un chinchorro, una delle amache tessute da loro. Ed io, non me ne andrei più. #staytuned #dovenasconolemochilas #storytelling #meetingartisans #handmade #crochetbags #traditions #heritage #wayuu #rancheria #beyond #mochila

Federica Balestrieri

Foto scattata a: La Guajira, Colombia

Visualizza su Instagram ⇒

âš‘