💥TIME TO CHANGE💥“E’ tempo di cambiare e di rallentare”, lo ha scritto persino Giorgio Armani in una lettera aperta al mondo della moda, denunciando quanto in tanti stiamo sostenendo da anni: l’insostenibilitá, per i costi altissimi ambientali ed umani, di una moda sprecona che a giugno mette in vendita giá i cappotti invernali, che sforna una collezione a settimana seguendo le orme della grande distribuzione del fast fashion. Dress more with less:less fast fashion,more one e kind fashion, meno capi nell’armadio ma più scelti, pezzi unici non dozzinali, che abbiamo solo noi, fatti con amore e con lentezza, nel rispetto della natura e del lavoro degli artigiani che non deve essere mai sfruttato bensì retribuito il giusto e soprattutto fatto a ritmi umani e non in batteria.La rivoluzione inizia nel nosto armadio, dalle scelte che facciamo noi ogni volta che acquistiamo un abito nel rispetto della persona che lo ha per noi realizzato. Ma il mondo della moda è davvero pronto ad un cambio di passo?LUNEDI ORE 15 NE PARLO IN DIRETTA INSTAGRAM CON MARINA SPADAFORA @marina_spadafora, coordinatrice di Fashion revolution e coautrice di questo libro appena uscito. Vi aspetto,preparate tante domande daró spazio per rispondere a ciascuna di voi!😜 #ethicalfashion#timetochange#fashionrevolution #fashion#fairfashion#modaetica #timetichange#direttainstagram #iglive

Dress more with less

💥TIME TO CHANGE💥
“E’ tempo di cambiare e di rallentare”, lo ha scritto persino Giorgio Armani in una lettera aperta al mondo della moda, denunciando quanto in tanti stiamo sostenendo da anni: l’insostenibilitá, per i costi altissimi ambientali ed umani, di una moda sprecona che a giugno mette in vendita giá i cappotti invernali, che sforna una collezione a settimana seguendo le orme della grande distribuzione del fast fashion. 
Dress more with less:
less fast fashion,
more one e kind fashion, meno capi nell’armadio ma più scelti, pezzi unici non dozzinali, che abbiamo solo noi, fatti con amore e con lentezza, nel rispetto della natura e del lavoro degli artigiani che non deve essere mai sfruttato bensì retribuito il giusto e soprattutto fatto a ritmi umani e non in batteria.
La rivoluzione inizia nel nosto armadio, dalle scelte che facciamo noi ogni volta che acquistiamo un abito nel rispetto della persona che lo ha per noi realizzato. 
Ma il mondo della moda è davvero pronto ad un cambio di passo?
LUNEDI ORE 15 NE PARLO IN DIRETTA INSTAGRAM CON MARINA SPADAFORA @marina_spadafora, coordinatrice di Fashion revolution e coautrice di questo libro appena uscito. 
Vi aspetto,
preparate tante domande daró spazio per rispondere a ciascuna di voi!😜 #ethicalfashion
#timetochange
#fashionrevolution 
#fashion
#fairfashion
#modaetica 
#timetichange
#direttainstagram 
#iglive

Apri su Instagram ⇒